I tuoi figli adorano i Cheerios, la salsa di mele e forse anche gli spinaci? Questi alimenti sono giocatori frequenti nei contenitori del pranzo e fanno parte di una dieta sana.

Ma i tuoi figli amano il glifosato, i neonicotinoidi o gli organofosfati? Sicuramente no.

A nuovo studio condotto da Amici della Terra testato per i residui di tali pesticidi ed erbicidi su campioni di cereali d'avena coltivati ​​convenzionalmente, fagioli borlotti, mele, salsa di mele e spinaci da catene nazionali come Walmart, Kroger, Costco e Albertsons / Safeway.

Lo studio ha rilevato che a la maggior parte dei campioni alimentari testati da ciascuno dei marchi generici di questi negozi presenta residui significativi di prodotti chimici per l'agricoltura.

L' rapporto sottolinea più che mai la necessità di un sistema alimentare biologico che supporti la salute umana più rifiuta l'uso di prodotti chimici di sintesi nella produzione alimentare.

Ecco cosa hanno trovato:

Il glifosato

  • Il glifosato è il principio attivo di Diserbante di retata e probabile cancerogeno per l'uomo.
  • 100% di cereali d'avena i campioni sono risultati positivi per il residuo di glifosato.
  • 100% di fagioli borlotti i campioni sono risultati positivi per il residuo di glifosato.
  • Questi livelli superare il rischio di cancro dose di riferimento per i bambini dichiarata dalla Environmental Working Group di oltre 2 volte (cereali d'avena) e 4.5 volte (fagioli borlotti).

neonicotinoidi

  • I neonicotinoidi sono chimicamente insetticidi simile alla nicotina, Associato a interruzione endocrina e disturbi del comportamento nei bambini.
  • 73% di salsa di mele i campioni sono risultati positivi al residuo di neonicotinoidi.
  • 80% dei campioni di spinaci è risultato positivo al residuo neonicotinoide.

Organofosfati

  • Gli organofosfati sono una classe di pesticidi che lo sono così tossico per il cervello in via di sviluppo che gli scienziati hanno ha chiesto un divieto totale.
  • 100% di campioni di salsa di mele è risultato positivo agli organofosfati.
  • 61% dei campioni di mele è risultato positivo agli organofosfati.
  • 32% dei campioni di spinaci è risultato positivo agli organofosfati.

Le catene studiate (Walmart, Kroger, Costco e Safeway / Albertsons) controllano più di un terzo di tutte le vendite al dettaglio di alimenti e bevande nel paese. Il rapporto conclude affermando che l'enorme potere d'acquisto di questi rivenditori potrebbe contribuire a creare un sistema alimentare sano e giusto se dovessero dare la priorità al cibo biologico.

Leggi il rapporto completo
Per ulteriori aggiornamenti sulla nostra ricerca e programmazione, seguici su Facebook, Instagrame Twitter.