Questo post del blog fa parte di una serie speciale chiamata "The Truth About Organic". Voglio di più? Scarica la guida completa "La verità sul biologico"

Qual è la verità sul biologico?

L'agricoltura biologica non è nuova. Da quando le persone coltivano cibo, i metodi naturali e biologici erano la norma.

La novità è il valore sostanziale del biologico nel mercato moderno. E quel cambiamento radicale è avvenuto solo negli ultimi 30 anni.

Nel 1990, il Congresso ha approvato il Organic Foods Production Act, un nuovo atto legislativo che autorizza la creazione di standard federali per la produzione biologica. Per la prima volta il biologico è arrivato sulla scena nazionale.

Da allora, il mercato degli alimenti e dei prodotti biologici ha superato tutte le aspettative.

varietà di tavoli e cesti di verdure

Nonostante lo scetticismo e il rifiuto delle industrie convenzionali, oggi più dell'82% delle famiglie americane acquista prodotti biologici. Dal 2018 vale il mercato biologico più di $ 50 miliardi solo negli Stati Uniti e continua a crescere a un ritmo che supera di gran lunga le altre categorie.1

Nel 1954, JI Rodale disse: "I prodotti organici non sono una moda passeggera". 65 anni dopo, ha avuto ragione.

Ma con una crescita esplosiva si è creata confusione su cosa significhi esattamente "biologico" e se il biologico valga davvero il prezzo più alto.

La nostra risposta? Assolutamente.

Per più di 70 anni, abbiamo ricercato le migliori pratiche in agricoltura biologica rigenerativa. I nostri decenni Prova dei sistemi di allevamento ha confermato le prove che i sistemi organici sono più resilienti, sequestrano più carbonio, producono meno emissioni, richiedono meno energia e possono produrre rendimenti pari a quelli convenzionali, se non superiori.2

Ora stiamo espandendo la nostra ricerca per comprendere i collegamenti tra salute del suolo e salute umana, un'area tristemente inesplorata attraverso prove a lungo termine. Rimaniamo obiettivi nella nostra ricerca, ma crediamo nel potere del biologico, e lo abbiamo sempre fatto.

Ma non siamo qui per dirti cosa pensare. Crediamo nel darti il ​​potere di fare la scelta per te stesso.

Forse hai sentito che l'etichetta biologica è solo uno stratagemma di marketing, ma è lontano dalla verità.

Andiamo a scavare, vero?

Parte 1: che diamine è organico comunque?

agricoltore biologico sul trattoreL'agricoltura biologica è un sistema di produzione che rigenera la salute del suolo, degli ecosistemi e delle persone.

Gli agricoltori biologici si affidano a processi naturali, biodiversitàe cicli adattati alle condizioni locali.

Secondo l'USDA:

“La produzione biologica non è semplicemente l'elusione degli input chimici convenzionali, né la sostituzione di input naturali con quelli sintetici. Gli agricoltori biologici applicano tecniche utilizzate per la prima volta migliaia di anni fa, come la rotazione delle colture e l'uso di concimi animali compostati e colture di concime verde, in modi economicamente sostenibili nel mondo di oggi. Nella produzione biologica, viene sottolineata la salute generale del sistema, e l'interazione delle pratiche di gestione è la preoccupazione principale. I produttori biologici implementano un'ampia gamma di strategie per sviluppare e mantenere la diversità biologica e ripristinare la fertilità del suolo ".

icona organica usdaSe acquisti un prodotto con il sigillo USDA Organic, puoi essere certo che l'articolo è stato prodotto senza pesticidi sintetici, erbicidi o fertilizzanti, e che è Senza OGM. Anche biologico vieta dozzine di altri additivi chimici e conservanti, ma esamineremo più da vicino questi fatti la prossima settimana.3

Parte 2: il processo di certificazione

Ecco alcune cose importanti da sapere sulla certificazione:

    1. Le regole per quali materiali e pratiche sono consentiti nella produzione biologica sono determinate dal Consiglio nazionale per gli standard organici e l' Programma biologico nazionale, che sono stati istituiti all'inizio degli anni 2000 (vedere la parte 3 di seguito). Il NOSB e il NOP decidono su queste regole e le rivedono ogni due anni con il contributo di agricoltori biologici, produttori, proprietari di aziende biologiche e altri, compresi i consumatori come te.
    2. Il pubblico è invitato e incoraggiato a presentare i propri commenti e opinioni su ciò che dovrebbe essere consentito nel biologico. Ciò significa che hai voce in capitolo. Invia i tuoi pensieri al NOSB qui; tieniti informato sul processo di policy iscrivendoti al loro lista e-mail; o unisciti al Associazione degli agricoltori biologici, un gruppo che raccoglie le opinioni degli agricoltori biologici e sostiene il miglioramento delle politiche in modo da non doverlo fare.
    3. Ogni agricoltore e produttore biologico che desidera l'etichetta biologica certificata USDA sul proprio prodotto deve essere sottoposto a una revisione annuale e a un audit da parte di un certificatore di terze parti. Viene esaminato ogni aspetto dell'azienda o dell'azienda e ogni materiale utilizzato per assicurarsi che sia conforme alle regole stabilite dal NOSB e dal NOP. Ciò significa lavoro di ufficio e tempo extra per la fattoria o l'azienda, ma significa anche che qualsiasi prodotto recante il sigillo USDA aderisce rigorosamente alle regole.

Conclusione: la certificazione è un processo rigoroso basato sulla frequente collaborazione e revisione degli standard.

Il sigillo biologico certificato USDA è un timbro di approvazione che l'azienda agricola o l'azienda è conforme alle regole e ci si può fidare.

Gli agricoltori che desiderano vendere i loro prodotti con l'etichetta biologica certificata USDA devono sottoporsi a un processo di revisione e audit approfondito

Parte 3: una breve storia della certificazione biologica

Poiché il biologico ha guadagnato terreno negli anni '1970 e '80, la supervisione e la regolamentazione del termine sono diventate necessarie. Agricoltori e acquirenti volevano uno standard e un'etichetta per espandere la crescita di aziende e prodotti biologici e rendere le cose più facili per i consumatori che cercavano di fare scelte in corsie affollate di generi alimentari.

12 anni dopo la Legge sulla produzione di alimenti biologici del 1990, i primi standard nazionali per la produzione biologica sono stati approvati nel 2002.

Tali regole stabilivano quali pratiche e materiali sarebbero stati accettabili nella produzione biologica. Allo stesso tempo, il governo ha istituito il Programma biologico nazionale e con esso il Consiglio nazionale per gli standard organici. Il NOSB e il NOP rivedono e aggiornano continuamente gli standard.

Ogni agricoltore biologico lavora con un agente di certificazione per assicurarsi che tutti i loro materiali e pratiche siano in linea con gli standard stabiliti da NOSB e NOP

Poiché il biologico è diventato un settore grande e redditizio, è diventato più complesso.

"Le sfide sono diverse ora", ha detto Jennifer Tucker, vicedirettore di NOSB, ma "tutti noi siamo qui per proteggere l'integrità dell'etichetta biologica. Potremmo avere differenze sull'aspetto della politica ", ha detto," ma siamo tutti impegnati a proteggere gli agricoltori e i consumatori che scelgono di impegnarsi nel mercato biologico ".

Parte 4: sfide attuali

Negli ultimi anni, gli aggiornamenti agli standard (o la loro mancanza) hanno destato preoccupazione. Ecco cosa dovresti sapere:

  1. Recentemente, i sostenitori del biologico hanno proposto regole più severe per la certificazione del bestiame biologico denominata "Pratiche di bestiame e pollame biologico". Le modifiche proposte avrebbero innalzato gli standard per l'agricoltura biologica animale e rafforzato l'applicazione.4 Purtroppo, la regola non è passata. Ciò significa, ad esempio, che sebbene alcuni cartoni di uova rechino il sigillo biologico, l '"accesso esterno" dei polli era a un portico chiuso piuttosto che a un vero pascolo. Non è questa la bucolica azienda agricola che i consumatori immaginano quando pensano "biologico".

    raccogliere le uova al pascolo
    Il bestiame biologico deve avere accesso tutto l'anno all'aria aperta, ma non tutte le fattorie forniscono ampi pascoli

  2. Il Congresso ha approvato un disegno di legge che consente la produzione idroponica sotto il sigillo biologico.5 Molti agricoltori biologici lo sentono fortemente il suolo è l'essenza del biologico e l'idroponica non richiede suolo. È possibile acquistare un prodotto con l'etichetta biologica che è stato coltivato al chiuso sotto luce artificiale e senza suolo.
  3. Poiché il biologico è diventato più redditizio, c'è stato un aumento delle frodi sulle importazioni. Ciò significa che alcune spedizioni (di solito mangimi per bestiame) dichiarate biologiche erano in realtà convenzionali. Il Farm Bill più recente ha applicato risorse specifiche per eliminare le frodi.

Man mano che sempre più etichette sono entrate nel mercato, come commercio equo e solidale, biodinamico, non OGM, certificato umanitario e altre, la confusione nel corridoio della drogheria è aumentata.

La linea di fondo: nessuna etichetta attuale è così onnicomprensiva come USDA Certified Organic.

USDA Certified Organic è l'unica etichetta che significa niente pesticidi sintetici, erbicidi o fertilizzanti, più no OGM- per non parlare del fatto che proibisce dozzine di altri additivi.

Parte 5: Allora, cosa significa per me?

Non lasciare che i dolori della crescita del biologico ti scoraggino. Il sigillo biologico certificato USDA è ancora un eccellente segnale che l'articolo è stato prodotto in modo sano.

Quando possibile, parla con il contadino che coltiva il tuo cibo. Chiedi loro come e perché coltivano. Questo è il modo migliore per essere certo di ciò che stai ricevendo. Ma se sei impegnato come tanti, sappi che puoi stare bene scegliendo prodotti con il sigillo biologico certificato USDA.

Ci sono diverse nuove certificazioni emergenti che mirano a portare il biologico ancora più in alto. Se sei appassionato come noi della salute del suolo, del benessere degli animali e dell'equità sociale, tieni gli occhi aperti per queste etichette "in arrivo":

  • Certificato biologico rigenerativo ™: L'etichetta Regenerative Organic Certified ™ richiede che le aziende agricole idonee siano prima certificate biologiche USDA. Le aziende agricole devono quindi implementare pratiche aggiuntive per migliorare la salute del suolo, il benessere degli animali e la giustizia sociale. Ulteriori informazioni su RegenOrganic.org.
  • Il vero progetto biologico: Il progetto Real Organic è anche un'aggiunta al biologico certificato USDA. Vieta la coltura idroponica e sostiene standard elevati per il benessere degli animali e la salute del suolo. Leggi gli standard su RealOrganic Project.org.
agricoltori che raccolgono piante
Le nuove certificazioni stabiliscono uno standard più elevato per la produzione biologica

Conclusione

Quando si tratta di cosa e come mangiamo, ognuno di noi ha a disposizione più scelte che mai. Sì, il panorama del biologico sta cambiando. Ma hai il potere di attuare un cambiamento positivo.

L'etichetta biologica certificata USDA è solo uno scherzo di marketing? Assolutamente no.

Il biologico è basato su buone pratiche agricole che proteggono le risorse ed è supportato da a rigoroso processo di certificazione. Puoi e dovresti sentirti bene acquistando prodotti con il sigillo biologico certificato USDA.

Vuoi continuare a leggere? Impara di più riguardo perché biologico conta e segui il nostro blog per gli aggiornamenti.

La prossima settimana: la verità sul biologico e sui pesticidi.

________________________________________________________________

hai trovato questa informazione utile? Si prega di prendere in considerazione un regalo a Rodale Institute oggi.

Per più di 70 anni, la nostra ricerca, istruzione e divulgazione sono state dedicate alla scoperta delle verità sull'agricoltura biologica.

La nostra missione è fornire informazioni chiare e accurate a lettori e mangiatori che hanno a cuore la salute delle loro famiglie e del pianeta.

Per ulteriori aggiornamenti su Rodale Institute ricerca e programmazione, seguici su Facebook, Instagrame Twitter.

4 pensieri su "No, l'etichetta biologica non è una truffa di marketing"

  1. Ciao. Ho acquistato semi di zucca su Amazon che avevano il sigillo biologico USDA, ma quando ho esaminato la confezione, ho scoperto che i semi provenivano dalla Cina. Pensavo che le fattorie biologiche dovessero essere ispezionate ogni anno. Quando ho chiesto informazioni al venditore, Terrasoul, un rappresentante ha detto che i semi sono stati ispezionati quando sono arrivati ​​negli Stati Uniti. Come possono essere certificati come biologici USDA nel mondo quando non è stata effettuata alcuna ispezione nella fattoria in cui sono stati coltivati?

  2. Sarei più propenso a credere che il biologico non fosse principalmente una campagna pubblicitaria di marketing usata per giustificare prezzi più alti se non fosse per i prezzi più alti. Perché i prezzi sono più alti? Perché è più salutare? Non è affatto una buona ragione. Serve a convincere le persone che sono migliori e quindi dovrebbero essere più costose. Toro.

  3. Come marketer a vita, dovrei rispettosamente non essere d'accordo con il tuo titolo. Fatti e omissioni distorti, puzza solo di parlare di marketing. È un bene che la FDA stia calpestando questo, e lo dico come produttore/designer di una rivista New Age mondiale molto ATTUALmente consapevole dell'organico. L'autocertificazione non è la strada da percorrere. Dovrebbero essere richiesti test regolari, registri agricoli aperti e ispezioni in loco per essere certificati biologici, nonché rapporti sui residui di pesticidi testati.

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.